Polo Pediatrico A. Meyer, Firenze

Titolo vero Polo Pediatrico A. Meyer, Firenze
1999 | 2007
Committente Azienda Ospedaliera Meyer, Firenze
Architettura CSPE, Firenze; Anshen+Allen, San Francisco, USA
Strutture aei progetti, Firenze; Studio Chiarugi, Firenze
Impianti meccanici CMZ, Firenze
Impianti elettrici Lombardini Engineering, Firenze
Impresa A.T.I. – Grassetto Lavori, Tortona (AR); Gemmo Impianti, Thiene (VI); CO.GE.PA, Napoli
Progettazione 1999
Realizzazione 2001-2007
Superficie 33.700 mq
Costo complessivo 43,6 mil €
Costo strutture 7,8 mil €
Disegni CSPE, aei progetti
Foto Pietro Savorelli
Foto cantiere aei progetti
L’intervento è consistito nella ristrutturazione dei padiglioni dell’area di Villa Ognissanti e nella realizzazione di nuovi edifici per la creazione della nuova sede del Polo Pediatrico. La zona interessata dall’intervento è ubicata sui rilievi pedecollinari di Careggi che orlano il lato nord est della pianura di Firenze ed è compresa tra una quota altimetrica di 95 m e 105 m slm, risultando caratterizzata da un profilo morfologico dolcemente acclive in direzione longitudinale NNE-SSO e bombato in direzione trasversale. Il progetto ha previsto la seguente serie di interventi: – realizzazione di un nuovo blocco ospedaliero, nell’area pedecollinare compresa tra la Villa Ognissanti e via di Careggi, che si sviluppa parallelamente a Villa Ognissanti per una lunghezza totale di circa 180 m e una profondità massima di circa 50 m ed è costituito da 3 piani utili fuori terra più un piano copertura quasi interamente coperto da aree verdi. Dal punto di vista strutturale la tipologia adottata è quella di struttura intelaiata in cemento armato con elementi irrigidenti, anch’essi in c.a., tipo nuclei scala, nuclei ascensori e setti ai quali viene affidata la resistenza alle azioni orizzontali di origine sismica. Le fondazioni sono di tipo diretto su travi rovesce o, localmente sotto gli elementi irrigidenti, su platee nervate. – Realizzazione di opere di sostegno in adiacenza a via di Careggi attraverso l’impiego di diaframmi continui in c.a., muniti di più ordini di tiranti permanenti, che si sviluppano nella parte posteriore del nuovo complesso ospedaliero per una lunghezza complessiva di circa 240 m. Gli stessi presentano un’altezza variabile da zona a zona a seconda dell’altezza di terreno da sostenere a monte. – Ristrutturazione e consolidamento strutturale dei tre corpi costituenti la preesistente Villa Ognissanti per la realizzazione dell’albergo sanitario e dei nuovi spazi ambulatoriali. – Realizzazione di una struttura lignea interamente vetrata in aderenza al corpo centrale della Villa Ognissanti adibita a spazio di attesa e accoglienza per i frequentatori dell’ospedale. – Ristrutturazione degli edifici posti all’ingresso del complesso esistente e realizzazione dei nuovi percorsi di collegamento con Villa Ognissanti e il nuovo complesso.