L’azione del vento può governare il progetto di molti tipi di strutture, quali gli edifici alti e i ponti di grande luce. Gianni Bartoli, uno dei soci fondatori, è professore alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Firenze ed è un esperto di livello internazionale di ingegneria del vento. I suoi contatti con altri specialisti del settore e la sua attività presso la galleria del vento dell’Università di Firenze permette ad aei progetti di essere sempre aggiornata sullo stato dell’arte di questa difficile materia. Lo studio è in grado di elaborare progetti complessi e offrire consulenze ad architetti, imprese e clienti, fornendo loro specifiche tecniche, attività di supervisione, interpretazioni e analisi di un’ampia casistica di studi in galleria del vento. L’analisi della misurazione delle pressioni sulle facciate, unita alle specifiche conoscenze acquisite, ci consente di fornire risposte mirate e di alta qualità, permettendo di conseguire importanti economie. Tutti gli edifici, di qualunque forma e tipologia, sono soggetti a movimenti vibrazionali sotto l’azione del vento. Quando tali movimenti dinamici diventano eccessivi, come avviene per gli alti edifici, le componenti strutturali sono soggette ad elevati stati di sollecitazione e a fenomeni di fatica. In altri casi molti grattacieli e ponti, soprattutto quelli pedonali, sono vittime di fenomeni vibrazionali che, pur non essendo pericolosi in termini di sicurezza strutturale, provocano pesanti disagi fisici e psicologici alle persone che vi si trovano. Tutti questi tipi di movimenti, compresi quelli auto indotti dalla risposta strutturale all’azione del vento, possono essere adeguatamente ridotti da sistemi di accoppiamento (outriggers) e/o moderne tipologie di smorzatori sfruttando l’uso di software dedicati in grado di aiutare il progettista di visualizzare gli effetti del vento e valutare l’esito degli affinamenti progettuali.